Image Slider

  • 1.jpg
  • 2.jpg
  • 3.jpg
  • 4.jpg
  • 5.jpg
  • 6.jpg
  • 7.jpg
  • antigona1.jpg
  • antigona2.jpg
  • antigona3.jpg
  • ax0.jpg
  • ax1.jpg
  • ax3.jpg
  • ax4.jpg
  • ax5.jpg
  • ax6.jpg
  • ax7.jpg
  • cuccioli_2015_1.jpg
  • cuccioli_2015_2.jpg
  • cuccioli_2015_3.jpg

Home

Gli aspetti caratteriali

Quella dei dobermann è sicuramente una razza molto discussa, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti caratteriali. È sicuramente da archiviare come stravagante leggenda metropolitana il fatto che i dobermann siano tutti destinati a impazzire, verso il settimo anno di età, a causa del restringimento della scatola cranica con conseguente compressione cerebrale. È un'affermazione priva di fondamenta scientifiche e smentita categoricamente dalla scienza veterinaria. È però vero che, specialmente negli anni '70, si sono verificati problemi con i cani di razza dobermann. Molte fonti attribuiscono la responsabilità di questi problemi ad allevatori disonesti che, dato il boom di richieste di questo tipo di cani che si verificò in quel periodo, non si fecero scrupoli nell'accoppiare esemplari consanguinei facendo nascere animali aggressivi e non equilibrati.

Sono dovuti passare quasi vent'anni prima di poter riequilibrare la razza. La letteratura cinofila descrive il dobermann come un cane pacifico e socievole, coraggioso, curioso, affettuoso e amante dei bambini; è un cane particolarmente predisposto alla guardia e alla protezione e si lega moltissimo ai membri della famiglia in cui vive. È sicuramente un animale intelligente, vivace e ben addestrabile. Il dobermann si adatta bene a vivere in un appartamento, ma, a motivo della sua innata vivacità, è fondamentale assicurargli la possibilità di fare molto moto. Non è quindi un cane adatto a persone dedite alla sedentarietà.

 

Il dobermann è un cane che, generalmente, gode di ottima salute. Non teme il freddo anche se, essendo privo di sottopelo, è buona norma non esporlo a temperature eccessivamente rigide; è inoltre molto infastidito dal vento. Le malattie tipiche di questa razza sono la sindrome di Wobbler (un complesso di manifestazioni causate da un fenomeno compressivo che colpisce il midollo spinale cervicale), la malattia di Von Willebrand (un disturbo dell'emostasi) e la displasia dell'anca.